Come era vista la disabilità nell’Antico Egitto

Come era vista la disabilità nell’Antico Egitto

egitto

 

I faraoni che ricordiamo oggi con più frequenza erano persone che avevano sicuramente disabilità, ad esempio Tutankamon era claudicante, sono stati ritrovati nella sua tomba tantissimi bastoni che lui utilizzava poichè aveva un piede che non riusciva a muovere bene sin da bambino. Così come Akhenaton che aveva una sorta di sindrome che lo accomunava ad una iconografia con viso molto allungato, ventre pingue e fianchi larghi.

La disabilità nell’antico egitto è riscontrabile immediatamente negli Dei anche se non veniva concepita come disabilità ma come l’essere diversi, non essere umani: Anubi con la testa di cane, Osiride con la testa di falco.

Sono state trovate dagli archeologi una protesi di alluce in una tomba che risale a circa 500 anni prima di Cristo ed è molto bella per come è stata fatta e anche funzionale. Gli egizi possono essere considerati quindi i primi ortopedici della storica.

Per il ciclo 11Radio Story, questo e altro scopriremo con Le spigolature dell’amico Paolo

Se volete ascoltare altre trasmissioni dal nostro archivio le trovate su: http://undiciradio.it/podcast/

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.