Guerrilla Radio, un fumetto su Vittorio Arrigoni

Guerrilla Radio, un fumetto su Vittorio Arrigoni

Guerrilla Radio

 

Se la frase con cui chiudeva le sue comunicazioni, “restiamo umani”, oramai viene spesso abusata anche da persone e in contesti che di umano hanno ben poco, la sua figura viene ricordata solo da chi in Vittorio Arrigoni vedeva la propria vicinanza al popolo palestinese.

Così, per 11Radio Story, vi riproponiamo la puntata di Comics Noise del 24 febbraio 2016 con ospite in studio Stefano Piccoli cartoonist autore di Guerrilla Radio – Vittorio Arrigoni, la possibile utopia un romanzo grafico edito dalla Round Robin che racconta proprio la figura dell’attivista e reporter indipendente ucciso a Gaza nel 2011.

Con questo esperimento di “graphic journalism” realizzato dopo 8 anni dall’ultimo lavoro Stefano ci spiega che fare fumetti per lui, che lavora in diversi campi della comunicazione e dell’arte, non è un mestiere ma un modo per esprimere il proprio bisogno fisico di raccontare. Ha speso più di un anno solo per entrare nella vita di Vittorio e capire cosa raccontare di lui, perchè il suo timore più grosso è stato determinato dal confrontarsi non più con una storia inventata, ma con una storia reale. Il timore del giudizio, non della gente, ma dei familiari, degli amici, di chi conosceva Vittorio Arrigoni e ne difendeva il ricordo.

Il libro vede il contributo di Maso Notarianni, giornalista e fondatore di «PeaceReporter», il fumettista Claudio Calia, Luca Persico, ‘O Zulù della 99 Posse, Barbara Schiavulli, reporter di guerra freelance, Filippo Golia, corrispondente esteri della Rai, anche a Gaza, e tanti altri…

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.