Non possiamo cambiare la disabilità ma possiamo cambiare la società

Non possiamo cambiare la disabilità ma possiamo cambiare la società

farfalla

Ospiti dell’Ambasciata italiana a San Marino i responsabili del progetto Usciamo dal bozzolo parlano della rivoluzione culturale che stanno portando avanti nell’ambito delle disabilità intellettive.

Una società che funzioni non può essere costruita partendo dai limiti; deve, al contrario, formarsi sul superamento degli stessi. Con questo concetto Federico Valerio, Presidente dell’associazione 11Radio, insieme con Paola Fanzini, Presidentessa della Lampada dei Desideri, hanno presentato il progetto “Usciamo dal bozzolo” alle associazioni e alle istituzioni di San Marino in un incontro realizzato presso l’Ambasciata italiana.

Per anni abbiamo pensato di poter cambiare la disabilità cercando di darle nomi diversi per poi renderci conto che la disabilità di una persona non cambia e che per cambiare la qualità della vita di quella persona siamo noi che dobbiamo cambiare culturalmente la nostra mentalità nei confronti delle disabilità.

Il progetto Usciamo dal bozzolo, da cui la realizzazione della casa editrice per bambini il brucofarfalla è solo il punto di partenza, ha proprio l’obiettivo di avviare una rivoluzione culturale che parta anzitutto dai familiari delle persone con disabilità.

La strada da fare è senza dubbio lunga, tortuosa e c’è bisogno della partecipazione attiva a tutti i livelli, per costruire una società volta al superamento di quegli stessi limiti che, oggi, non permettono alle persone con disabilità di esprimere pienamente la propria personalità.

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.